About me

Micaela Mau (born in 1986) is a German-Italian artist. She has studied visual communication at the Istituto Europeo di Design in Rome and at the School of Visual Arts in New York as well as Foreign Languages and Literature at the Università degli Studi Roma Tre.
While studying and working abroad in Tokyo, Frankfurt and London she developed an interest in photography, fascinated by the ambiguous relationship between photographic image and reality.
She currently lives and works in Florence, Italy.
About my work

To me photography is not only a tool to capture fleeting impressions in time and share what caught my attention, but also, above all, a means of interpreting and reinterpreting reality.
My photographic work mainly comprises abstract images that put the bond between photographic reproduction and its referent to the test, often making the original subject almost indistinguishable. Alongside these works I develop more realistic projects concerning our perception of the world and how it is conveyed through photography.
More recently I have started to work with analog media, reflecting on the materiality of photographs and negatives, rather than seeing them as mere image supports.
My work is founded on the belief that there is no such thing as an objective photograph. Photography cannot depict reality accurately since the human element – intrinsically fallible and predisposed to subjective perception – pervades all stages of photographic development. Furthermore, the laws of physics, optics and chemistry, pose technical limitations, constraining the mediums ability to accurately record reality. Last but not least, there’s chance, an unpredictable force capable of influencing the best planned outcomes.
Photography, therefore, cannot but be a medium of subjective expression. For this reason I try to embrace the limitations at hand and to make them an integral part of my work.
Artworks are available as limited edition prints, professionally printed on museum quality archival paper. Each print is signed and numbered on the reverse and ships with a certificate of authenticity.
Feel free to contact me to inquire about prints or to just say hi, by writing to mail@micaelamau.com
Find older projects here
Bio

Micaela Mau (nata nel 1986) è un’artista italiana di origini tedesche. Ha studiato comunicazione visiva all’Istituto Europeo di Design di Roma e alla School of Visual Arts di New York, così come Lingue e Culture Straniere all’Università degli Studi Roma Tre.
Durante soggiorni di studio e di lavoro a Tokyo, Francoforte e Londra, si avvicina alla fotografia, affascinata dalla relazione ambigua tra immagine fotografica e realtà. Vive e lavora a Firenze.
Artist statement

Per me la fotografia non è solamente un modo per fermare impressioni effimere nel tempo e condividere ciò che ha attirato la mia attenzione, ma è anche, soprattutto, un mezzo per interpretare e reinterpretare la realtà.
Il mio lavoro fotografico è costituito principalmente da immagini astratte nelle quali metto alla prova il legame tra riproduzione fotografica e referente reale, talvolta fino a rendere quasi indistinguibile il soggetto originale. A queste opere si accostano progetti più realistici, in cui mi occupo di tematiche relative alla percezione del mondo e come essa viene veicolata attraverso la fotografia.
Di recente mi sono avvicinata alla fotografia analogica, creando opere che tengono in considerazione la materialità di fotografie e negativi, e guardano oltre alla comune concezione che siano unicamente supporti d’immagine.
La mia ricerca artistica si fonda sulla convinzione che la fotografia non possa essere considerata una testimonianza oggettiva della realtà, poiché in tutte le sue fasi di realizzazione è permeata dall’elemento umano, intrinsecamente fallibile e predisposto a percezioni soggettive. A ciò si aggiungono le restrizioni tecniche, dovute alle leggi della fisica, dell’ottica e della chimica, che ne limitano significativamente le capacità di riproduzione. In ultima istanza abbiamo l’azione del caso, sempre in agguato ed imprevedibile.
La fotografia pertanto non può che essere un mezzo di espressione soggettivo. Per questo motivo cerco di abbracciare suddette limitazioni nel mio lavoro, rendendole spesso parte integrante dell’opera.

Tutte le fotografie sono a edizione limitata, stampate professionalmente su carta archival di qualità museale. Ogni stampa è firmata e numerata sul retro ed è spedita assieme a un certificato di autenticità.
Per richieste relative a stampe fotografiche o semplicemente per fare un saluto potete scrivere a mail@micaelamau.com

É possibile visualizzare progetti precedenti qui